Attività ludiche e ricreative per l’assistenza agli anziani

Le persone di età avanzata hanno bisogno di costanti attenzioni.

È Fondamentale non farli sentire abbandonati a se stessi ed inutili, sono molteplici i casi in cui persone anziane cadono in brutti stati di depressione, situazione davvero complessa se mettiamo in conto che la depressione può intaccare seriamente anche la salute fisica del soggetto.

Con il passare del tempo e degli anni è inevitabile ritrovarsi nella fase della vita che si chiama vecchiaia, arrivano i primi problemi alle articolazioni, i primi dolori ed il fisico non regge più come una volta.

Quando un soggetto anziano si ritrova a fare i conti con la realtà può capitare di vivere questo cambiamento in modo sbagliato.

Per combattere lo stato depressivo è necessario affidarsi a strutture professionali che ricorrano alle attività ludiche per stimolare e coinvolgere l’interesse dell’anziano.

Questo articolo è scritto in collaborazione con una struttura per assistenza anziani albergo Self che aiuterà a capire l’importanza delle attività ludiche per gli anziani.

Assistenza per anziani: quanto sono importanti le attività d’intrattenimento nell’età senile.

Sentirsi coinvolti e al passo con l’attualità per gli anziani è davvero importante, le attività ludiche e ricreative dentro o fuori la struttura di assistenza per anziani possono fare la differenza.

Un esempio lampante sono le serate a tema ballo, dove gli anziani possono mettersi alla prova e socializzando con musica classica, mazurca e valzer.

Questo tipo di attività ricreativa sono fondamentali per mantenere attive le energie fisiche e mentali.

Attività complesse o semplici che siano, sono studiate per migliorare il dialogo e il coinvolgimento dei soggetti, facendo in modo di mettere da parte per qualche momento i problemi fisici legati all’avanzamento dell’età.

L’insieme di tutte le attività ricreative e ludiche hanno come obbiettivo la stimolazione della memoria ed il fisico.

Assistenza anziani: le attività ludiche più utili per lo spirito ed il fisico degli anziani

La musica, il ballo e la compagnia sono alcune delle attività ludiche più belle e gradite dagli anziani.

La scelta delle attività da proporre agli anziani è estremamente complicata, è fondamentale che il soggetto si senta coinvolto durante la scelta, in modo tale da poter capire quali giochi possano motivarlo o al contrario affaticarlo, tra gli obbiettivi di queste attività troviamo:

  • Valorizzare;
  • Socializzare;
  • Svagare.

I giochi che riattivano i ricordi sono quelli più consigliabili in quanto in quanto durante l’età senile i problemi di memoria sono sempre più frequenti e comuni.

È necessario mantenere sempre attiva la memoria dell’anziano sfruttando sempre di più giochi che lo costringano ad attivare le sue capacità intuitive con puzzle, dama, scacchi o memory.

I lavori manuali riaccendono la fantasia stimolando in maniera ottimale l’area creativa, lavorare con le mani aiuta a sconfiggere la pigrizia.

Colorare con pennarelli, tempere, matite e acquarelli fa crescere il buon umore combattendo la depressione e la tristezza.

Assistenza anziani le Attività ludiche da fare in compagnia

Il miglior modo per agevolare la socializzazione del soggetto anziano sono le attività ludiche svolte in gruppo.

Nelle strutture di assistenza per anziani non solo vengono proposte serate in compagnia ma le attività ludiche di gruppo sono l’attrazione principale durante la settimana.

Le attività ludiche possono essere svolte sia in luoghi chiusi o in luoghi all’aperto soprattutto se la bella stagione fa da accompagnatrice.

Assistenza anziani come evitare che le attività ludiche diventino pesanti e sconfortanti

Può capitare che in queste situazioni e durante la terapia il soggetto si possa sentire frustrato tanto da non riuscire a portare a termine il compito, è importante quindi prestare attenzione alle attività che vengono proposte.

Non bisogna sforzare l’anziano al compimento dell’attività ma indurlo al divertimento e la semplificazione del gioco dove risulti troppo complesso.

L’anziano non deve essere in disparte ed evitare di far durare l’attività più di mezz’ora.