Rimedi per aumentare la concentrazione: ecco cinque consigli utili

Siamo alle prese con la preparazione di un esame universitario? Abbiamo davanti a noi una lunga giornata di lavoro? Se ci troviamo ad affrontare un compito mentale complesso, ma ci sentiamo disattenti, come aumentare la concentrazione? Vediamo di rinfrescare le nostre energie mentali con cinque dritte utili.

Calo di attenzione, un importante campanello d’allarme

Perché può capitarci di essere distratti e poco attenti? Le cause sono svariate:

  • Cattiva igiene del sonno e stanchezza psicofisica: Poche ore di sonno, un eccessivo sforzo fisico o mentale possono abbassare i nostri livelli di attenzione e alterare la nostra produttività.
  • Stress e tensione: Accumulo di lavoro, scadenze ravvicinate, ritmi frenetici, impegni che si sovrappongono, famiglia e vita privata: tutti questi fattori possono influire negativamente sulla nostra concentrazione. 
  • Troppe attività da svolgere contemporaneamente: Ubiquità e multitasking non fanno per noi. Concentrarci su più fronti ci rende distratti e meno produttivi, poiché disperdiamo troppe energie mentali, con risultati spesso insoddisfacenti. Ciò genera frustrazione e senso di incapacità: connubio letale per la nostra autostima e la nostra produttività.
  • Spazio di lavoro non adeguato: Lo spazio fisico in cui lavoriamo può avere peso sulla nostra attenzione. Postazione scomoda, rumore eccessivo, scarsa illuminazione, scarsa aerazione: cerchiamo di rendere confortevole l’ambiente in cui lavoriamo, ricreando una situazione favorevole alla concentrazione e alle attività intellettuali.
  • Sovrautilizzo della tecnologia digitale: Smartphone, tablet e altro: un utilizzo intensivo della tecnologia assorbe molte delle nostre energie mentali, indebolendo attenzione e produttività. Limitiamo l’eccesso di stimoli e rilassiamoci con una passeggiata all’aria aperta, un’attività manuale o qualche sport.

Ripristiniamo la concentrazione con cinque pratiche utili

Cosa fare per riattivare la nostra attenzione? Scopriamo cinque dritte furbe:

  1. Nutriamo corpo e mente: Un’alimentazione varia e ben bilanciata garantirà l’assimilazione di tutti i nutrienti fondamentali alla salute del nostro organismo. Alterniamo cibi diversi, introducendo un apporto equilibrato di vitamine, proteine, grassi e carboidrati.
  2. Cinque pasti è il numero perfetto: Se lo stomaco è vuoto, anche la nostra mente sarà improduttiva. Infatti, il nostro organismo ha bisogno di un adeguato apporto di nutrienti per consentirci di carburare e vivere le nostre giornate. Consumiamo cinque pasti moderati, da distribuire nell’arco della giornata: colazione, pranzo, cena e due spuntini leggeri a base di frutta. Via libera alla frutta secca come spuntino: ci fornirà la carica per mantenere attenzione e concentrazione. Sì a una piccola porzione di cioccolato fondente al mattino, per darci la carica.
  3. Utilizziamo un integratore alimentare: Possiamo accompagnare i benefici di una dieta varia ed equilibrata con l’assunzione di un integratore alimentare. Scegliamo un prodotto a base di Vitamina B12, per ridurre la sensazione di stanchezza e favorire il normale funzionamento del sistema nervoso, e L- Carnitina e aminoacidi, utili a recuperare energia.
  4. Il sonno è un prezioso alleato: Cerchiamo di andare a dormire e di alzarci sempre alla stessa ora. Riposiamo almeno 7- 8 ore a notte. Riduciamo fonti luminose o fonti di distrazione prima di coricarci (smartphone, tablet, altri dispositivi tecnologici).
  5. Sì al fitness: Concediamoci una passeggiata quotidiana di una trentina di minuti, all’aria aperta, o svolgiamo il nostro sport preferito. Ciò sarà utile ad allentare lo stress psicofisico accumulato durante la giornata. Inoltre, contribuiremo a contrastare la sedentarietà, nemica del benessere psicofisico.

Per maggiori indicazioni e suggerimenti mirati possiamo chiedere consiglio in farmacia o al nostro medico di fiducia.