Stanchezza fisica e debolezza muscolare? Scopriamo le cause e ritorniamo in forma  

Siamo fisicamente stanchi e ci sentiamo deboli? Non spaventiamoci, probabilmente stiamo sperimentando un calo energetico. Può capitare a tutti durante tutto l’anno: nella stagione calda, dopo un allenamento sportivo intenso, in seguito a un forte stress. Se accusiamo stanchezza, le cause della stanchezza fisica e fattori predisponenti vanno affrontati e gestiti. Scopriamo come fare.

Debolezza muscolare e senso di spossatezza: perché?

La mancanza di forza muscolare può insorgere o intensificarsi se svolgiamo una professione fisicamente usurante, dopo uno sforzo fisico intenso, quando solleviamo un carico pesante, durante la convalescenza da un periodo di malattia, o in seguito a una sudorazione abbondante.

Se siamo sportivi professionisti o pratichiamo attività fisica con regolarità, la debolezza muscolare può essere provocata da uno sforzo atletico intenso. Quando siamo stanchi e privi di energia muscolare, la sensazione di fatica risulta più intensa, così come la percezione del dolore durante la pratica sportiva. Se siamo sportivi, la debolezza muscolare può comparire in due occasioni:

  • Quando superiamo la soglia dello sforzocui i nostri muscoli sono abituati a lavorare;
  • Quando sono sollecitati vari gruppi muscolari,praticando esercizi diversi dal solito circuito.

Attraverso queste numerose sollecitazioni, il muscolo si adatta a un lavoro più articolato e a una intensità maggiore, migliorando le proprie capacità funzionali, ma sottoponendosi a uno stress meccanico di grande portata.

Quando può venir meno la forza muscolare

e quali sintomi compaiono?

Ecco in quali circostanze ci sentiamo deboli e con poche forze:

  • Sovraccarico di lavoro dell’apparato muscolo-scheletrico;
  • Generale calo di energia, che può coinvolgere chiunque di noi in vari periodi della vita.

Come conseguenza, possono comparire dolore e debolezza delle fasce muscolari. Ecco chi di noi può essere particolarmente vulnerabile:

  • Chiunque di noi stia attraversando un periodo di stress psicofisico per diverse ragioni (lavoro o studio impegnativo, convalescenza, motivi personali).
  • Persone sedentarieche iniziano la pratica sportiva senza un adeguato riscaldamento;
  • Sportivi non professionistiche praticano esercizi troppo intensi;
  • Atletiche riprendono l’allenamento dopo periodi di lungo riposo;

Stanchezza fisica e debolezza possono manifestarsi tipicamente con una sensazione di affaticamento e debolezza, spesso accompagnata da alcuni sintomi, quali:

  • Dolore localizzato;
  • Irrigidimento;
  • Affaticamento;
  • Crampi;
  • Difficoltà nella presa;
  • Stanchezza e debolezza generalizzate.

Contrastiamo la stanchezza fisica e ricarichiamo la nostra energia

Sportivi o meno, è possibile seguire alcune, semplici pratiche per recuperare vitalità ed energia, durante periodi di particolare stress psicofisico. Ecco cosa fare.

Sport: dedicare tempo a riscaldamento e defaticamento

La fase di stretching pre- allenamento è fondamentale per prevenire traumi o microtraumi, oltre che per evitare di affaticarci subito e sprecare energia. Lo stretching dopo l’allenamento è altrettanto importante per ridurre gradualmente gli esercizi e la fatica.

Seguire un regime alimentare bilanciato e vario

Non dimentichiamo di assimilare tutti i nutrienti necessari alla salute dell’organismo. La quota glucidica (la più importante) deve essere introdotta da alimenti ricchi di amido, facilmente digeribili: pane ben cotto, fette biscottate, grissini, cracker non salati, pasta, riso.

Per ciò che riguarda i grassi (quelli buoni, non dobbiamo demonizzarli!), preferiamo gli oli vegetali e il burro crudo. Possibilmente, la quota proteica dovrebbe essere coperta in parte da proteine animali (carne e pesce magri, uova, latte e formaggi), in parte da proteine vegetali, come ad esempio i legumi.

È molto importante la prima colazione. Il latte andrebbe consumato assieme a cereali vari (pane, biscotti o altro) con burro, miele o marmellata. A conclusione della prima colazione, scegliamo un frutto fresco.

Sì a snack nutrienti e sani, come ad esempio la frutta secca, preziosa fonte energetica. Prima dell’allenamento, sì a 30 g circa di cioccolato fondente, che ci darà subito energia.

Beviamo frequentemente

Beviamo spesso senza aspettare lo stimolo della sete, per evitare la disidratazione. Beviamo a piccoli sorsi, con frequenza. In estate sono indicati frullati, centrifugati, estratti e succhi freschi di frutta, Si tratta di valide alternative per introdurre nutrienti e liquidi.

Utilizziamo un integratore in associazione alla dieta

In caso di stanchezza fisica e debolezza muscolare può essere utile un integratore con una formulazione a base di sali minerali, vitamine e altri nutrienti, per promuovere la normale funzione muscolare e contribuisce a mantenere un corretto equilibrio idrosalino.