Tutto quello che devi sapere sull’ansia e lo stress e come migliorare la tua vita

Gli stati d’ansia e di stress sono sempre più diffusi tra le persone, ed esiste una stretta correlazione tra i due fenomeni.

Lo stress può essere definito come una risposta fisica e psicologica che l’organismo mette in atto di fronte a compiti e mansioni che generano una forte pressione. Si tratta di fattori esterni, percepiti come eccessivi o negativi.

L’ansia fa invece parte delle emozioni tipiche dell’essere umano, al pari di rabbia, tristezza o felicità, e può considerarsi come una risposta del tutto normale rispetto a situazioni pericolose o ritenute tali. A differenza dello stress, l’ansia proviene da fattori interni, i quali vengono interpretati in modo molto soggettivo.

Il legame tra le due condizioni è determinato dal fatto che lo stress, soprattutto se prolungato, può generare gravi disturbi d’ansia.

Si può quindi affermare che lo stress sia legato a situazioni specifiche: una volta risolte, dovrebbe via via affievolirsi sino a svanire del tutto (tranne nel caso del cosiddetto stress cronico, fattispecie che si verifica in modo prolungato in risposta ad una pressione continuativa, come un lavoro particolarmente impegnativo o un conflitto familiare all’apparenza non risolvibile).

L’ansia, al contrario, non sempre ha un fattore di stress specifico, visto che

nasce da un’interpretazione molto personale del mondo e delle cose che ne fanno parte. Si tratta di una condizione meno definita, molto più vaga ed astratta rispetto allo stress.

Sia lo stress che l’ansia comportano sintomi per lo più identici, tra cui è possibile riscontrare:

  • Insonnia
  • Problemi digestivi
  • Difficoltà di memoria e di concentrazione
  • Tensione muscolare
  • Tachicardia
  • Irritabilità
  • Vertigini
  • Mal di testa
  • Aumento della sudorazione
  • Irrequietezza
  • Senso di impotenza
  • Nervosismo
  • Alimentazione compulsiva
  • Abuso di alcolici o sostanze stupefacenti

Se trascurati e gestiti nel modo sbagliato, stress ed ansia possono mettere a dura prova la salute fisica e mentale di una persona, diventando ostacoli insormontabili per lo svolgimento delle normali attività quotidiane che fatto parte della routine giornaliera.

Cause e disturbi associati

Le cause che possono generare stress ed ansia sono molteplici.

Abbiamo osservato quanto lo stress sia legato a situazioni specifiche, per cui risulta più semplice individuarne la causa. Il corpo potrebbe reagire rispetto a pressioni e cambiamenti, quali:

  • L’inizio di un nuovo lavoro
  • Il primo giorno di scuola
  • Condizione in essere di malattia o infortunio
  • Grave lutto familiare
  • Matrimonio in vista
  • Scadenze incombenti

Per l’ansia il discorso è leggermente differente. Si è già evidenziato quanto l’ansia sia legata a sensazioni di minaccia e di pericolo, e quanto sia strettamente soggettiva e variabile anche all’interno dello stesso soggetto, sia nel tempo che in base al momento che si sta vivendo. Il punto è che spesso l’ansia non e riconducibile a qualcosa di preciso e specifico, proprio per la sua natura cosi personale.

Ovviamente, visto che lo stress può facilmente generare ansia, i fattori scatenanti possono facilmente essere gli stessi.

Ansia e stress possono causare diversi disturbi:

  • Attacco di panico
  • Fobie
  • Ipocondria
  • Depressione
  • Disturbo da stress post traumatico
  • Disturbo d’ansia sociale
  • Disturbo ossessivo-compulsivo

 Come combatterli

In che modo gestire l’ansia e lo stress? Qui potrete trovare un approfondimento sul tema, ma vi consigliamo comunque alcune buone pratiche per affrontare queste condizioni nel modo giusti: innanzitutto bisogna avere consapevolezza della propria condizione, in modo da poter individuare le cause scatenati e porvi rimedio.

Capire cosa c’è che non va, invece di far finta di niente, affrontare la situazione e cercare di uscirne. Il confronto con un esperto rappresenta la via più indicata per ottenere una diagnosi con la relativa terapia de seguire.

Esistono poi alcune strategie per rendere ansia e stress più gestibili:

  • Praticare esercizi di meditazione – Meditare quotidianamente aiuta a ridurre la tensione, fisica e psicologica, e permette il raggiungimento di una situazione di calma. Lo yoga è decisamente indicato.
  • Ricercare relax e comfort – Il relax è un aspetto cruciale per il benessere delle persone, e per realizzarlo servono gli strumenti adeguati, come le poltrone relax. Una poltrona elettrica è naturalmente concepita per donare comfort e benessere, assicura una buona postura e può alleviare le tensioni muscolari del collo e della schiena.
  • Fare attività fisica – Lo sport ed il movimento sono ottimi alleati per contrastare ansia e stress, perché generano endorfine e migliorano la vitalità dell’organismo e l’umore. Sono indicate attività come la corsa e la camminata.
  • Praticare esercizi di respirazione – Respirare nella maniera giusta, con una buona postura, può alleviare le sensazioni di ansia e stress.
  • Socializzare – Mantenere delle buone relazioni sociali, confrontarsi con amici e parenti: non bisogna tenere tutto dentro ma parlare dei propri problemi.

Oltre a queste buone pratiche di vita, come già accennato, bisognerà effettuare una terapia contro l’ansia e lo stress. Ecco alcuni, generici esempi a riguardo:

  • Terapia cognitivo comportamentale – Insegna a riconoscere i comportamenti ed i pensieri ansiosi, per trasformarli e renderli più positivi.
  • Terapia d’esposizione narrativa – Comporta la graduale esposizione a fatti e ricordi che scatenano l’ansia, per ridurre i sintomi legati al trauma.
  • Terapia di accettazione ed impegno – Insegna ad accettare ed a convivere con pensieri ed emozioni negative.

A seconda dei casi e dei sintomi, gli esperti potrebbero raccomandare alcuni farmaci per limitare gli stati d’ansia, come la sertralina, la paroxetina ed il diazepam.